L’arte da casa al tempo del lockdown: il nostro progetto Instagram su @martebenicult

Il progetto sulla pagina Instagram @martebenicult raccontato dagli studenti della XVII edizione del
Master in Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali di Roma
(Andrea Bellomo, direttore creativo; Silvia Anna Barrilà, coordinamento blog; Valentina Toscano, coordinamento didattico; Oriana Zippa, testi e montaggio)

L’emergenza mondiale causata dalla diffusione del Covid-19 ha stravolto le nostre vite e abitudini e anche il mondo dell’arte ha dovuto fare i conti con nuove sfide, che nel giro di poche settimane hanno portato a chiudere i luoghi della cultura. L’arte, gli artisti e i luoghi della cultura si sono ritrovati a doversi reinventare nelle forme e nella comunicazione e hanno imparato a parlare di sé in modo nuovo. Così come tutto il mondo dell’arte, anche noi studenti della XVII edizione del Master in Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali di Roma abbiamo cominciato a ripensare l’utilizzo della nostra pagina Instagram come veicolo per raccontare le nuove modalità di comunicazione dell’arte e di fruizione dei beni culturali. Abbiamo quindi rimodulato il nostro piano editoriale e abbiamo deciso di portare una nostra selezione di arte nelle case di tutti e di raccontare gli esempi virtuosi di iniziative e musei che si sono attivati online per fronteggiare il lockdown.

Per facilitare il viaggio ci siamo concentrati su quattro rubriche in particolare: Musei da Casa, dove abbiamo raccontato le strategie digitali adottate da musei e luoghi della cultura, che hanno messo a disposizione di tutti la voce dei loro direttori – come il Museo Egizio di Torino e Le Gallerie degli Uffizi – le loro collezioni in modalità open source e le mostre che avrebbero dovuto svolgersi proprio nei mesi del lockdown con accesso virtuale.

Abbiamo proseguito con una sezione dedicata all’Arte Nascosta sulle tracce di quell’arte che rimane nell’ombra ma che racconta storie di posti lontani, difficili da raggiungere specialmente in questo momento. Una sezione dedicata all’arte dei paesi emergenti – come gli artisti della Black New Wave africana -, a generi e periodi di nicchia – come la street art e l’archeologia del Vicino Oriente Antico-, alle nuove tendenze tutte al femminile. 

Sorprendenti sono state anche le iniziative raccontate nella rubrica dedicata al Mercato dell’Arte: dagli spazi fisici delle fiere a quelli virtuali delle rooms create online per Art Basel 2020, alle aste online di beneficenza come quella di Sotheby’s New York – in cui il ricavato della vendita di tre opere di artisti cinesi è stato devoluto alla ricerca sul Covid-19 – fino ad arrivare alle aste online con preview sui social network di Finarte Milano.

Infine, ma non per importanza, abbiamo riassunto nella sezione Arte e Territorio le esperienze di riqualificazione urbana, gli esempi di arte come driver di sviluppo di un territorio, musei, mostre e gallerie come laboratori di creazione artistica democratica e condivisa che abbiamo raccontato in modo più approfondito e pubblicato sotto forma di articoli qui sul nostro blog. Ognuno di noi è andato alla scoperta di un pezzo della propria città o regione di origine, da cui ha seguito questa insolita versione del nostro master in modalità di distance learning.

Tutto questo, e ancora di più, lo trovate sulla nostra pagina Instagram @martebenicult e raccontato da noi nel video recap.

Se noi restiamo a casa, l’arte viene a casa nostra!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...