“Banksy, 100 domande 150 risposte”, il secondo Libro ChatBOT di Andrea Concas

“Banksy, 100 domande 150 risposte” edito da Mondadori Electa è il secondo libro chatbot realizzato da Andrea Concas di Art Backers, una startup che lavora nel settore dell’arte e della cultura. Il libro nasce, a detta del suo ideatore, dall’esigenza di comunicare l’arte e i grandi artisti in una chiave innovativa, che utilizzi a proprio vantaggio gli strumenti tecnologici che usiamo quotidianamente e che ci consenta di andare oltre le pagine del libro stampato, implementandone le potenzialità, aumentandone i contenuti e rendendoli fruibili a un maggior numero di curiosi. Si tratta di un prodotto interattivo in grado di aggiornarsi in tempo reale grazie ad ArteConcasBOT, il primo chatbot nel mondo dell’arte che si mette a disposizione dell’utente per guidarlo tra le pagine del libro. Questa grande quantità di informazioni e contenuti sono a portata di mano per chiunque sia in possesso di uno smartphone: basta, infatti, utilizzare alcune delle principali app di messaggistica istantanea come Facebook Messenger, Telegram, Whatsapp e gli assistenti vocali Google Assistant e Amazon Alexa. Il libro rappresenta sicuramente una rivoluzione dell’editoria: le potenzialità del machine learning e dell’intelligenza artificiale applicate al mondo dell’arte e ai suoi linguaggi per consentire a un vasto pubblico un accesso facilitato alla conoscenza di un mondo considerato specialistico.

“La ‘Visione’ del Libro ChatBOT è proprio quella di unire da un lato la fisicità del libro” spiega Andrea Concas, “con un formato di facile lettura ma di indiscussa qualità e certezza delle fonti, perché basato su un lavoro certosino nel modello narrativo e grafico, quindi Domanda & Risposta, una pagina per ciascuna, un richiamo ai brevi paragrafi dei messaggi e ancora l’opportunità di avere 100 domande e 100 risposte subito, veloci, schiette e sincere. Dall’altro, invece, la possibilità di accedere ad ulteriori 50 contenuti interattivi speciali e unici grazie ad ArteConcasBOT, richiamando quindi l’interazione con il lettore e offrendo altri 500 strumenti di fruizione culturale quali ad esempio i video, i quiz o i trivia, tutto rigorosamente social oriented, nei tempi, nelle modalità di racconto e della gamification, ma con il rigore scientifico e con la precisione che meritano due grandi artisti come Leonardo da Vinci, il maestro dei maestri, e Banksy, lo street artist più famoso e misterioso del mondo”.

La comunicazione di un progetto complesso e sopra le righe come ““Banksy, 100 domande 150 risposte” deve essere, secondo il suo ideatore, necessariamente trasversale, articolata ed eclettica; il canale social più adatto nella comunicazione di un prodotto innovativo come questo sembra essere Instagram, sebbene Andrea Concas non ne escluda nessuno perché ognuno ha finalità differenti e pubblici eterogenei. “In misura diversa il social di Zuckerberg, dove trovo ancora una grande interazione nella condivisione di contenuti ed eventi, LinkedIn invece è il social dei professionisti, che necessitano di contenuti tecnici e sempre più specifici secondo il proprio settore di business” aggiunge, precisando che i contenuti sono realizzati in modo da essere adattati a ciascuna piattaforma.

I primi due libri ChatBOT – il primo era dedicato a Leonardo Da Vinci – hanno richiesto un impegno notevole sia nella fase di realizzazione che in quella di promozione. Il libro invita il suo lettore ad avventurarsi in una forma nuova di lettura che non prevede il totale distacco dal supporto cartaceo, ma che mette piuttosto in gioco una reale estensione dello stesso nei contenuti fruibili, andando oltre le pagine del libro, permettendo così alle informazioni di non essere mai obsolete, ma anzi sempre aggiornate in tempo reale e modificabili nel tempo. Ad esempio Andrea Concas racconta che recentemente con la vendita record di Banksy registrata nella casa d’aste Sotheby’s per l’opera “Devolved Parliament” è stata inserita una nuova parola chiave “BKRECORD” da scrivere subito su ArteConcasBOT per accedere a un nuovo e inedito contenuto.  Concas nel complesso è soddisfatto e ha già in cantiere nuovi progetti  che racconteranno altri artisti del passato e del presente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...