I numeri di Finarte e Pandolfini nell’arte moderna e contemporanea

Negli scorsi maggio e giugno 2017 si sono tenute a Milano due aste delle più importanti casa d’aste italiane: Finarte e Pandolfini.

L’asta di Finarte d’arte moderna e contemporanea, si è tenuta il 30 maggio a Milano, ha concluso le vendite con un totale di 1.128.356,50 €. Sui 243 lotti presentati in catalogo, 110 sono stati invenduti, circa il 45%, e 133 sono stati venduti, quindi pari al 55% del totale. Ad aggiudicarsi il titolo di Top-lot è stato il lotto n° 110, l’opera di Giorgio Morandi “Natura morta” del 1945, il suo range di stima era 23.000-28.000€, ma è stato venduto a 89.400 €. Mentre ad aggiudicarsi il titolo di Top-flop è stato il lotto n°143 l’opera di Giuseppe Chiari “Senza titolo” del 1970, il suo range di stima era 600-800€ il quale è stato venduto a 700 €.

Tra i lotti venduti spiccano sei opere: il lotto n°67, opera di Gianni Bertini intitolata “I 4 volti di Giano” del 1961, il suo range di stima era 6.000-8.000€, ma è stata venduta a 16.250€; il lotto n° 129, opera di Giulio D’Anna intitolata “La radio e la carta stampata” del 1932, il suo range di stima era 15.000-18.000€, ma è stata venduta a 25.000€; il lotto n° 160, opera di Giuseppe Spagnulo intitolata “Ferro spezzato” del 1975, il suo range di stima era 8.000-12.000€, ma è stata venduta a 21.250€;  ed infine il lotto n° 221, opera di Franco Grignani intitolata “Strutturazione iperbolica dal macro al micro-segno costruita in torsione” del 1982, il suo range di stima era 8.000-12.000€, ma è stata venduta a 19.375€.

roy lichtenstein top lot pandolfini

Roy Lichtenstein, “Cow going abstract”, 1982

Mentre l’asta di Pandolfini d’ Arte Moderna e Contemporanea, si è tenuta il 12 giugno al Centro Svizzero di Milano, la quale è stata divisa in due parti, una al mattino e una al pomeriggio; la prima asta, avvenuta alle 10.30, ha concluso le vendite con un totale di 263.001€ presentando un catalogo composta da 153 lotti di cui 104 sono stati venduti, quindi il 68% e 49 sono stati invenduti, pari al 32%; mentre l’asta pomeridiana, avvenuta alle 15.30, ha totalizzato dalla vendita 1.728.025 € presentando 180 lotti, di cui 120 sono stati venduti, pari al 67% e 60 sono stati invenduti, quindi il 33%. Ad aggiudicarsi il titolo di Top-lot è stato il lotto n° 3, l’opera di Roy Lichtenstein “Cow going abstarct” (trittico) del 1982, il suo range di stima era 4.000-6.000€, mentre è stata venduta per 13.125€; mentre nella seconda parte è stato il lotto n° 274, opera di Gianni Colombo “Spazio Elastico” del 1975, il suo range di stima era 90.000-140.000€, ma è stata venduta a 149.400 €. I Top-Flop invece sono stati: alla mattina il lotto n° 86, opera di Ladislav Novak “Senza Titolo” del 1974“, il suo range di stima era 500-800€, ma è stata venduta solo per  312 €; e al pomeriggio il lotto n° 266, opera di Rodolfo Aricò “Composizione” del 1989, il suo range di stima era 800-1.500€, ma è stata venduta solo per  875 €.

Tra i lotti venduti spiccano cinque opere: il lotto n° 209, opera di  Paolo Cotani intitolata “K12a” del 1975, il suo range di stima era 5.000-8.000€, ma è stata vendita a 35.000 €; i lotti n° 234 e n° 241, opere di Italo Ferro intitolate entrambe “Aeropittura”, il loro range di stima era 7.000-12.000€ per la prima, e per la seconda era 6.000-12.000€; la prima venduta a 22.500 €, la seconda a 23.750 €; il lotto n° 281, opera di Piero Pizzi Cannella intitolata “Senza titolo” del 1989, il suo range di stima era 8.000.10.000€, ma è stata venduta a 20.000 €; ed infine abbiamo il lotto n°311, opera di Enrico Castellani intitolata “Superficie bianca” del 1985, il suo range di stima era 3.000-5.000€, ma è stata venduta a 12.500 €.

gianni colombo top lot pandolfini

Gianni Colombo, “Spazio Elastico”, 1975

L’asta di Finarte, a mio parere, è stata molto discontinua in quanto c’è stato un livello di unsold troppo alto, però ci sono state delle sorprese per la vendita di alcuni lotti che hanno superato il range di stima prefissato dalla casa d’asta; mentre per quanto riguarda Pandolfini, a differenza di Finarte, è stata nel complesso positiva, dato il livello di sold effettuato.

 

Photo credits:

immagine di copertina

immagine 1

immagine 2

 

Sofia Maria D’onofrio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...