Galleria dello Scudo: l’italianità a Basilea

ArtBasel rappresenta per la Galleria dello Scudo, gestita da Massimo di Carlo, con sede a Verona, un appuntamento annuo immancabile e storico, tanto da essere presente dal 1994, portando avanti l’interesse nel promuovere l’arte italiana. La partecipazione le ha consentito di monitorare le variazioni di mercato che si sono registrate, come l’apertura di altre due sedi espositive da parte della fiera a Miami e Hong Kong. Come sottolineato da Massimo di Carlo, Basilea rappresenta la fiera più importante in assoluto ed è un appuntamento fondamentale nel mercato dell’arte, data la sua capacità di richiamare il collezionismo internazionale. In un lasso di tempo ristretto, a Basilea avvengono transazioni rilevanti, tanto che la Galleria in questa occasione genera un 30% di vendite sull’ammontare annuo. Le opere presentate quest’anno in fiera sono state sia quadri che sculture, portando nomi di rilievo come Giacomo Balla, Giorgio Morandi, Lucio Fontana, Marino Marini, Pietro Manzoni, Leoncillo, Alberto Burri e Emilio Vedova. Opere di artisti italiani che spaziano dalla prima metà degli anni Dieci alla seconda metà degli anni Ottanta, determinando una forte variazione di prezzo che oscilla tra i 30.000€ e i 2.000.000€, dovuto alla differenziazione della proposta artistica.

Oltre alla partecipazione a fiere, la galleria è riuscita a creare nel corso degli anni delle importanti collaborazioni con istituzioni museali italiane ed estere. In Italia, risulta essere una delle poche gallerie che ha effettuato dei prestiti di opere a musei e allo Stato italiano. Una delle prime collaborazioni risale alla fine degli anni Ottanta con la realizzazione di una mostra intitolata “De Chirico, gli anni Venti” realizzata presso la galleria e poi trasferita a Palazzo Reale di Milano. Prestiti e collaborazioni sono sempre stati focalizzati su particolari periodi di artisti, puntando ad una specializzazione in materia e rifiutando la realizzazione di mostre generaliste. Scelta data dalla volontà di sottolineare la qualità della mostra e delle opere presenti, a prescindere dalla loro vendibilità. Le attività di scambio e arricchimento sono avvenute anche nei confronti di musei stranieri, sia europei come la Tate Gallery di Londra, il Musée d’Orsay e il Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris di Parigi, sia extra-europei come la Phillips Collection di Washington, il Metropolitan Museum e il Salomon R. Guggenheim di New York. Orientamento decisionale che sottolinea la volontà di rafforzare e far emergere la straordinaria importanza dell’arte italiana all’interno del variegato mondo internazionale.

Negli ultimi anni, Galleria dello Scudo ha cercato di promuovere la propria attività aprendo dei profili sui social, come Facebook, Twitter e Instagram, cercando di andare incontro alle istanze innovatrici. Promozione online che le ha consentito di ottenere maggior riconoscimento, incremento di comunicazione e diffusione delle informazioni. A livello di vendita il risultato è stato marginale dovuto alla difficoltà nella vendita a “scatola chiusa”, ovvero senza una supervisione da parte del collezionista nei confronti dell’opera d’arte di suo interesse. Come espresso da Massimo di Carlo “la relazione tra gallerista e collezionista risulta essere fondamentale e difficilmente sostituibile, in grado di garantire uno scambio di confidenze e conoscenze determinanti nell’appagare le esigenze di entrambe le figure, cosa che la vendita online non potrà mai sostituire”.

Beatrice Bianchi

photo credits:

  1. https://www.artbasel.com/catalog/artwork/56109
  2. https://www.artbasel.com/catalog/artwork/56071
  3. https://www.artbasel.com/catalog/artwork/54924
  4. https://www.artbasel.com/catalog/artwork/56073

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...