Arte e Moda si incontrano negli accessori di Avril8790

Il nuovo brand Avril8790 nasce dalle idee e dalla collaborazione di Francesco Menci e Maria Elena Sanarelli, fondatori e designer del marchio, che hanno saputo utilizzare il patrimonio culturale-produttivo della Toscana e dell’Italia in generale, per creare degli accessori inediti e di qualità che rispecchiano in pieno la loro anima, storia e visione. Abbiamo intervistato i giovani imprenditori che hanno dato vita a una linea made in Italy ispirata all’arte che lega tradizione e innovazione.

2

Raccontateci Avril8790: come e quando è nato questo progetto? Perché la scelta di questo nome?

Avril8790 è nato nel 2014 quasi per gioco, unendo la laurea in storia dell’arte con quelli che sono i nostri background familiari: la lavorazione dei metalli preziosi (Francesco) e la produzione di alta maglieria (Maria Elena), mondi tecnicamente diversi, ma entrambi simboli dell’arte manifatturiera italiana in particolare della zona di Arezzo dove siamo nati e cresciuti. I prodotti Avril8790 uniscono la forza del metallo con la morbidezza della maglia creando gioielli e borse che incarnano l’unione della tradizione con l’innovazione. Il nome è la traduzione della nostra data di nascita in francese, infatti siamo entrambi nati il 17 aprile rispettivamente del 1987 e del 1990.

eu7a0065

Come coniugate tradizione e innovazione? 

Uno degli aspetti fondamentali alla base della filosofia del nostro brand è proprio quello di legare campi tradizionali con altri maggiormente innovativi. I prodotti sono fatti solo con materiali di alta qualità e con tecniche innovative, come l’Embossed che rende 3D la maglia e tagli eseguiti con macchine a controllo numerico per il metallo, esplorando sempre nuovi design. I giochi di colore e di luce sono alla base dell’estetica del prodotto che combina le diverse nuance del metallo, dall’oro chiaro al rutenio, alle molteplici sfumature della maglia in un continuo scambio di richiami e contrasti cromatici.

Quanto l’arte influenza le vostre idee?

L’ispirazione all’arte nasce dalla nostra comune passione in particolare per l’arte contemporanea. Ne nascono così degli oggetti molto grafici, dalle linee ben definite e pulite con colori accesi che prendono spunto dalle opere di artisti contemporanei quali Frank Stella, Donald Judd, Josef Albers, Lucio Fontana, Sol Lewitt. Un esempio è la collezione “Rigore” dove abbiamo reinterpretato le opere di Judd e Albers secondo il nostro gusto realizzando accessori caratterizzati da moduli geometrici ripetuti serialmente ma che si presentano comunque come dei pezzi unici realizzati in maglia lavorata con la tecnica del Thermovolume spalmata di poliuretano o lycra.

bracciali-page

Quali sono state le difficoltà iniziali e quali invece i vantaggi di avviare una giovane impresa?

Quando abbiamo avviato il nostro progetto, non c’era nessun contributo a fondo perduto né da parte dello Stato né da parte dei Fondi Europei, abbiamo però usufruito del bando Giovani sì per cui la regione Toscana ci ha fatto da garante all’80%. Ci sono comunque delle agevolazioni a livello fiscale, infatti, costituendo la società come ditta individuale nel regime dei minimi e al di sotto dei 40 anni si ha una tassazione del 10% invece che del 27% con un fatturato annuo che rimanga entro i 30.000 euro.

Nello specifico, su quali progetti avete lavorato fino ad oggi? 

Nel 2014 abbiamo lavorato alla realizzazione della prima collezione ponendo tanta attenzione alla ricerca artistica, quanto a quella tecnologica, ricercando il perfezionismo della manifattura arrivando alla realizzazione del prodotto. Inizialmente per la vendita abbiamo provato a partecipare ad alcune fiere ma non è facile trovare quella adatta e oltretutto l’impatto economico delle fiere è notevole, abbiamo quindi deciso di trovare uno show room per veicolare al meglio il nostro prodotto. Con la nostra seconda collezione abbiamo avviato la parte commerciale vera e propria con l’aiuto dell’agenzia WE! 52100, creando il nostro branding, il logo, il packaging e sviluppando tutta la parte del look book, del sito internet e dei social. Infine ci siamo rivolti all’ufficio stampa Studio Re, uscendo quindi su varie riviste di moda e cominciando la prima campagna vendite presso lo show room Spazio 38.

 

3

Cosa c’è nel futuro di Avril8790?

Nel futuro vogliamo continuare a lavorare sul nostro brand sviluppandolo e facendo continua ricerca, vorremo partecipare al concorso “Who Is On Next” per giovani talenti organizzato da Vogue Italia.

Quale consiglio dareste ai giovani che vogliono avviare un progetto d’impresa?

Innanzitutto ci vuole coraggio: avere un sogno e buttarsi, mettendosi in gioco e continuando sempre a ricercare mettendoci tanta passione, energia e creatività. Nella pratica bisogna essere consapevoli di dover reggere economicamente almeno per i primi anni, non è semplice soprattutto in tempi di crisi, bisogna lavorare duramente e avere un forte business plan definendo la mission, i valori e gli obiettivi dell’azienda.

Photo Credit: Avril 8790

Giulia Mancini

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...