Uol Art Festival invade i vicoli di Siracusa

Si è tenuto durante l’ultimo week end di agosto il “Uol Art Festival” presso il centro storico di Siracusa.

Template by Pixartprinting

Ad organizzarlo sono stati tre giovani artisti: Francesco Cultrera nel ruolo di Art Director, Desireé Bordonaro nel ruolo di project manager e Stefano Linares come music director, tutti originari della città Aretusea. Hanno deciso di progettare questa manifestazione poiché spinti dalla voglia di rendere Siracusa “ un punto di riferimento non solo per l’arte antica, ma anche con la volontà di farla diventare un caposaldo di arte contemporanea, seppur per pochi giorni”, continua così l’organizzatore: “Bisogna sviluppare un gioiello grezzo come Siracusa, dove si deve smettere di guardare al passato, ma si dovrebbe entrare nell’ottica che antico e contemporaneo possono convivere senza annullarsi l un l altro”.

Il nome del festival è la versione italianizzata della parole inglese “Wall”, in omaggio alla street art, pratica artistica del gruppo, dove il principio è di voler creare un’interazione con il pubblico, facendolo interagire con gli artisti in maniera pratica tramite lavori di workshop, performance artistiche e anche dei lavori di body painting.street artist

L’Art Director Francesco Cultrera, che per molti anni ha vissuto a Milano, ha avuto così la possibilità di entrare in contatto con una città piena d’iniziative culturali, prendendo spunto da un ambiente molto fervido per emularlo il più possibile, trasferendolo anche se solo per 3 giorni nella sua città natale.

La realizzazione del Festival, è nata grazie alla collaborazione avvenuta con il vice Sindaco Francesco Italia” spiega Cultrera “è proprio grazie alla disponibilità del Comune e della Regione Sicilia che è stato reso possibile un festival di tale portata, che estendendosi per 3 giorni di seguito, sarebbe risultato proibitivo sia a livello economico che a livello organizzativo per dei giovani artisti come noi”.

Si è iniziato a pensare al festival, alla sua tematica e alla ricerca di fondi fin dal mese di Dicembre 2015, dove si sono susseguiti otto mesi di intenso lavoro, soprattutto perché è una manifestazione che vuole abbracciare le arti a 360 gradi, comprendendo lavori di pittura, di musica, di fotografia e di teatro. Tale decisione è stata il primo punto che ha accumunato tutti e tre gli organizzatori, poiché essendo un festival alla sua prima edizione si è preferito non escludere nessun artista, dando la possibilità ad ognuno di esprimersi con la propria arte. body painter uol art

Il festival è stato interamente patrocinato dal Comune di Siracusa, grazie ai fondi messi a disposizione da un bando istituito nel mese di Gennaio per eventi culturali da organizzare durante i campionati mondiali di canoa polo, che prendono avvio proprio nello stesso week end.

Si sono preventivati circa 40.000 €  di budget per l’organizzazione della manifestazione, comprendenti sia l’affitto dei locali che le spese di gestione, dove gli organizzatori oltre a beneficiare della vittoria del bando, hanno potuto contare anche su molte attività commerciali e su molti locali del centro storico che hanno offerto la propria location per permettere le performance, ed inoltre l’azienda Kobra Paint ha fornito le bombolette per poter eseguire i lavori di street art.

L’idea del festival è quella di essere un evento di e per i giovani, vantando un totale di 60 artisti, accogliendo in sé non solo la voglia di sperimentare e di essere un trampolino di lancio per i giovani siciliani, ma anche per gli artisti internazionali, come Monsieur Monsterzeit e Chinagirl Tile provenienti da Vienna, selezionati tramite un format da compilare sui social. steet art di monsieur monsterzeit

E’ stata questa l’arma che ci ha permesso di pubblicizzare l’evento senza gravare sul bilancio e sui fondi messi a disposizione dal Comune di Siracusa, che oltre ad un nostro grande impegno che ci ha portato a lavorare sempre di più fino alla sua inaugurazione, è un evento culturale totalmente low cost, dove gli artisti viennesi sono arrivati qui a proprie spese, con la volontà di farsi conoscere a livello internazionale in una piattaforma importante come può essere Siracusa in questo periodo estivo”.

Dato il successo riscosso nei tre giorni di manifestazione, gli organizzatori hanno intenzione di replicare l’evento il prossimo anno, magari puntando ancora di più in grande, con molti più artisti di fama internazionale.

Immagine 1: Logo oul art festival, Courtesy of Facebook

Immagine 2: Opera di street art di Uol art festival, Courtesy of Facebook

Immagine 3: Opera di Body Art, Uol art festival,  Courtesy of Facebook

Immagine 4: Opera di Monsieur Monsterzeit, Uol Art Festival, Courtesy of Facebook

Valentina Mango

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...