Grey Noise: unica galleria di Dubai ad Art Basel 2016

Grey Noise, unica galleria di Dubai presente ad Art Basel a Basilea, appuntamento decisivo che vede impegnati i professionisti del settore, ha proposto un progetto con protagonista l’artista Lantian Xie (1971). Una monografia che a Statements, sezione dedicata alle nuove gallerie con progetti monografici specifici, ha riscosso un buon successo.

Hetal Pawani, business partner del curatore Umer Butt fondatore della galleria, afferma che “il riscontro del pubblico è stato molto diversificato e questo è dipeso dal gusto del pubblico stesso e dei collezionisti. Nonostante la diversità delle opere proposte è emerso il concetto che ha giustificato la scelta di questa esposizione”. “Abbiamo deciso di proporre un artista come Lantian Xie”, continua la gallerista, “perché presenta un lavoro organico, equilibrato rispetto ai suoi propositi, indipendentemente dalla diversità delle opere stesse”. Si tratta di immagini, oggetti raccolti perché abbandonati o accumulati in maniera compulsiva e suoni che fanno riferimento alla città. “E, non meno importante, è un artista cinese che lavora e opera soprattutto a Dubai oltre che a New York” precisa la gallerista.

grey noise allestimento

I lavori proposti fanno parte del progetto 2020-2046. Quindici opere su carta della dimensione di 47 x 68 cm caduno e tale serie di oggetti che rimandano alla città metropolitana. “Interessante è il concetto di fondo che cerca di far emergere la transitorietà di alcune situazioni ed eventi”, afferma Pawani. Nella serie delle opere dipinte abbiamo la continua proposta di hotel con lo stesso nome, Metropolitan Hotel, ma in luoghi poco conosciuti oppure dimenticati o, ancora, nascosti. Vengono forniti alcuni indizi anche rispetto alla collocazione degli hotel, ma la ricerca degli stessi appare faticosa. L’uso di colori tendenti al grigio, al blu, al nero e l’uso di linee geometriche nella stesura del colore rappresentano una scelta giustificata dal medesimo concetto che accomuna ogni opera. Questo aspetto geometrico e architettonico è anche quello che ha attratto i vari collezionisti.

A fronte di questo ha incontrato l’interesse del pubblico l’opera Half Cup Suffron del 2015. Nello spiegare la particolarità del lavoro Hetal Pawani afferma che “questo consiste in una piastra che mantiene il thè costantemente caldo. Allora la vera questione diventa se sia ancora buono oppure no. Il tutto rientra in quell’idea unitaria che il progetto vuole veicolare, ovvero il riferimento alla transitorietà di alcuni avvenimenti”.

grey noise1

Nel 2012 la galleria si è spostata dal Pakistan a Dubai per poter aumentare le proprie possibilità di successo. Invero, Dubai sta “iniziando ad avere un buon mercato, anche se il suo sviluppo procede per piccoli passi. Questo però non porta con sé la volontà di aprire nuovi spazi espositivi in altre aree geografiche” continua Pawani. “L’aver partecipato per la seconda volta ad Art Basel dovrebbe permetterci di creare un network forte tanto in termini di collezionisti, quanto in termini di nuovi contatti con la stampa internazionale e nuove collaborazioni”. Aggiunge poi che “la galleria ha ottimi collezionisti non solo americani, come si potrebbe pensare sia per la maggior parte di loro, ma provenienti da ogni parte del mondo. Nel caso specifico della monografica su Lantian Xie c’è stato un buon riscontro per tutte le opere”.

lantian xie

You Can Cook del 2015 ha poi catalizzato parte dell’attenzione dei collezionisti in quanto opera che trattando la riproduzione di un suono sembra deviare dalla proposta espositiva. Si tratta, invece, di un lavoro che rende la sonorità della città, o meglio ancora, il lavoro del noto chef televisivo Martin Yan e del suo motto “You can cook, so can you“. L’opera riproduce la velocità con la quale lo chef maneggia i suoi coltelli in cucina.

Grey Noise ha partecipato precedentemente alla fiera Art Dubai dal 17 al 19 marzo. Hetal Pawani informa, infine, che la galleria presenterà nuovi lavori e progetti alla Fiac di Parigi fra il 20 e il 23 ottobre 2016.

Il price range delle opere va dai 5000 ai 30000 dollari.

 

Photo credits:

  1. Grey Noise, Installation view at Art Basel Basel, (Courtesy Grey Noise
  2. Lantian Xie, Half Cup Suffron 2015,  tea, sugar, condensed milk, glass cup, hot plate, dimensions variable, (Courtesy Grey Noise)
  3. Lantian Xie, Yan Can Cook, 2015, turntable, vinyl record with locked groove, carousel slide projector, 35mm slides, dimensions variable, variation of 2 + 1 AP, (Courtesy Grey Noise)

 

Giorgia Perin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...