Frank Stella ad ArtBasel 2016

È Damascus Gate ( Stretch Variation I ) il grande successo di Frank Stella ad ArtBasel 2016. Con i suoi 15,24 metri di lunghezza l’acrilico su tela viene acquistato da un collezionista asiatico per l’esorbitante cifra di $14 milioni. L’opera è stata esposta nella sezione Unlimited grazie alla collaborazione di tre gallerie: la Dominique Lèvy e la Marianne Boesky Gallery di New York e la Spruth Magers di Berlino.
Il Damascus Gate è datato 1970 ed è il culmine della serie dei Protractor Paintings realizzati tra il 1967 e il 1971. Il titolo evoca la Porta di Damasco, una delle principali entrate alla Vecchia città di Gerusalemme.
La serie si compone di tre dipinti monumentali, ispirati alla tradizione murale e a quella dell’affresco, tutti realizzati con la tecnica dell’acrilico su tela. La Stretch Variation III si trova al Museum of Fine Art di Houston.

damascus_gate_1970forweb_800

Courtesy: Whitney.org, Frank Stella, Damascus Gate ( Stretch Variation III), 1970.

L’opera esposta ad Unlimited formalmente manifesta un’irreale tensione tra interiorità ed esteriorità attraverso l’ombra dell’illusionismo. Frank Stella, in questo acrilico parte da un principio decorativo per approdare all’illusionismo pittorico: arte e decorazione vivono un continuo dialogo. L’opera risponde perfettamente al minimalismo intransigente di Frank Stella: colori flashy, simmetrie di forme geometriche e la loro perfetta corrispondenza.

 

Stella_Port_Tampa_City_1963

Courtesy: Mnuchin Gallerie @ART BASEL 2016, Frank Stella, Port Tampa City, 1963.

Ad ArtBasel Frank Stella trova anche sede espositiva alla Mnuchin Gallerie, che situata nel cuore dell’Upper East Side di Manhattan’s, è una delle principali gallerie dedicate all’arte del dopoguerra e a quella contemporanea. In questo senso il gallerista afferma che l’opera Port Tampa City (1963) si inquadra perfettamente nella loro logica commerciale dedicata al target post-moderno. L’opera è la più “classica” dei lavori di Frank Stella: una stella a sette punte nella variazione bianco su arancio di formato di 2,59×2,59 metri. Il price-range dell’opera è di $10 milioni, ma la galleria afferma che il prezzo finale è destinato ad aumentare: molti collezionisti sono interessati a questo lavoro.

 

20111016170619-GRISAILLE_Final_Press_Release-3

Courtesy: christies.com, Frank Stella, Slieve More, 1964.

La Dominique Lévy Gallery oltre a proporre il Damascus Gate, presenta nel suo spazio espositivo un lavoro di Stella del 1964. Si tratta di una variazione di formato quadrilatere bianco su grigio dal titolo Slieve More venduto per circa $5.9 milioni. Anche la Spruth Magers di Berlino espone nel suo ambiente un collage di Frank Stella titolato Olyka I. Si tratta di un collage misto di medie dimensioni databile al 1973 venduto il secondo giorno di fiera ad un collezionista asiatico per la cifra di $1.1 milioni. Entrambe le gallerie sono improntate all’arte moderna e contemporanea e per questo dichiarano che il lavoro di Frank Stella si inserisce perfettamente nella loro logica di mercato dell’arte. In conclusione possiamo affermare che per Frank Stella ArtBasel 2016 sia stato un enorme successo. Il venduto complessivo delle gallerie al momento è dell’80% con un fatturato complessivo di $21 milioni che è destinato ad aumentare grazie alla trattativa ancora aperta dell’opera Port Tampa City. Possiamo affermare con certezza che le gallerie che investono in un blue chip come Frank Stella non sbagliano e l’artista si conferma re indiscusso del minimalismo.

Sprüth Magers @ ART BASEL 2016

Courtesy: Sprüth Magers @ ART BASEL 2016, Frank Stella, Olyka, 1973.

Immagine copertina: Courtesy: Marianne Boesky Gallery@ ART BASEL 2016, Frank Stella, Damascus Gate, 1970.

Beatrice Rapetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...