INTERVISTA A ROBERTA BRUSAFERRI

Roberta Brusaferri è la coordinatrice operativa di Mostrami presso Il Sole 24 Ore, per il quale si occupa del sistema del ticketing, dei prodotti e servizi multimediali e dello sviluppo dei software per la biglietteria.
L’abbiamo intervistata in occasione del suo intervento all’8° Master in economia e management dell’arte della Business School del Sole 24 Ore.

 

brusaferri

Come si è avvicinata a questo lavoro?

Mentre studiavo in università scienze della comunicazione, feci un tirocinio presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia, dove ebbi l’occasione di seguire la creazione della mostra “Tiepolo. Ironia e Comico” per la quale curai le rassegne stampa e le attività di supporto alla conferenze stampa. Successivamente si liberò un posto per responsabile marketing e così il mio percorso lavorativo iniziò a prendere forma.

Quali sono le principali problematiche da affrontare nel sistema del ticketing?

Senza dubbio al primo posto il problema della fiscalità italiana e i vincoli normativi con l’agenzia delle entrate; secondariamente anche tutte le normative da rispettare con la Siae.

Come è cambiando e sta cambiando il mondo del ticketing ?

E’ un mondo che è già cambiato molto negli ultimi anni. Innanzitutto perché c’è stata una concentrazione del monopolio nelle mani di grossi gruppi (per esempio la Best Union che ha comprato molte società minori), quelle società che hanno un’elevata capacità di spesa e di fare offerte concorrenziali rispetto ad aziende più piccole le quali, però, rispondono con una maggiore flessibilità.

Quali sono le principali variabili che vanno tenute presenti nel suo lavoro?

Sicuramente il compito più difficile è quello di riuscire a stimare i volumi che può generare una mostra.
Bisogna cercare di tarare l’offerta economica sui visitatori della prevendita, che è la fase che genera per noi più margine di guadagno, è uno dei cuori della remunerazione per l’azienda.
La seconda variabile resta quella della fiscalità e l’impatto che ha sulla rendicontazione.

Da dove viene la principale marginalità del vostro guadagno?

Tenendo sempre conto dei costi di struttura che dobbiamo affrontare, il nostro maggior margine di guadagno deriva dalla gestione degli incassi, e dalla prevendita online dei biglietti che resta la prima fonte di guadagno.

Su quale aspetto state puntando di più per rafforzare l’azienda?

Tenendo presente che i gruppi e le scuole sono gli elementi vitali soprattutto per le mostre museali, stiamo facendo un lavoro sempre più mirato su questo target, cercando di colmare la capacità di attrarre queste categorie di visitatori.
In questa direzione è, dunque, importante strutturare un buon piano di digital marketing online e costruirsi un database forte per mantenere i rapporti con il pubblico interessato, ovvero il nostro target di riferimento.

La vostra azienda si occupa solamente del ticketing oppure offre anche altri tipi di servizi?

Oltre al servizio biglietteria stiamo sviluppando una serie di altri servizi collaterali e connessi quali, ad esempio, le visite guidate aggregate, le visite per i gruppi scolastici, i servizi di microfonaggio cioè le audioguide.

 

Valentina Negri

linkedin: https://it.linkedin.com/pub/valentina-negri/b6/1b7/63

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...