Picasso sbarca a Milazzo. La prima mostra nella cittadina siciliana

Per la prima volta, Milazzo e Taormina, in provincia di Messina, ospitano una mostra dedicata al celebre pittore Pablo Picasso. “ Picasso e le sue passioni” nella sue edizione milazzese, inaugurata il 10 luglio, in uno scenario suggestivo come quello del cinquecentesco Palazzo D’Amico e in mostra fino al 6 settembre, è un percorso attraverso le opere del famoso artista spagnolo alla scoperta delle sue passioni meno celebri ma altrettanto importanti per definire la vita e l’evoluzione del suo linguaggio artistico. Le opere esposte sono cento tra serigrafie, fotografie, incisioni e ceramiche.slide-picasso-milazzo-02

Il patrimonio è stato messo a disposizione da collezionisti privati nazionali
ed internazionali, tra cui, come riferisce Francesca Silvestri della ComediArting, il maggiore collezionista italiano di opere d’arte su carta Duplice, dunque, il fattore novità che si manifesta nella scelta singolare non solo del repertorio espositivo relativo all’artista ma anche della location. 30935-Picasso_Serie_Suite_des_Saltimbanques_1913_01_Succession_Picasso_by_SIAE_2015La ComediArting, un’agenzia di Roma che si occupa della gestione e supervisione di tutte le unità di un progetto, dall’ideazione, pianificazione, organizzazione al
la realizzazione di mostre, eventi, conferenze, nel campo dell’arte, dello spettacolo, della musica e della cultura, ha deciso di suddividere le opere, esposte dal 4 Aprile al 28 Giugno presso il Castello Ursino di Catania in due gruppi tra Taormina e Milazzo, avviando, nello specifico a Milazzo, una vera e propria sfida sfruttando un centro nevralgico importante per lo spostamento verso le Isole Eolie come luogo di attrazione artistica e culturale. Scelta dettata, comunque, dai dati turistici degli ultimi anni che, come afferma il sindaco della città, Pino, stanno confermando il nuovo trend della città. Un progetto totalmente autofinanziato. Nella fase organizzativa la città sembra aver risposto bene a questa opportunità: vari ed importanti, infatti, sono gli sponsor tra cui spiccano l’UnipolSai Assicurazioni, la Raffineria di Milazzo e l’Edipower.

I dati ad oggi, però, spiega Silvestri non sono pienamente soddisfacenti: “ E’la prima volta che la città di Milazzo si misura con un evento internazionale di tale portata. La giunta comunale e regionale è stata molto entusiasta sin da subito. La risposta da parte dei turisti è arrivata puntuale, soprattutto nel mese di agosto, segno di una buona scelta strategica della location. Tuttavia manca ancora un interesse adeguato da parte dei cittadini che bisogna educare a questo tipo di eventi”. Anche sulla scelta del biglietto a pagamento Silvestri afferma: “ Abbiamo lavorato e lavoreremo in nome dell’arte e della cultura e per la sua diffusione, le entrate copriranno solamente i costi ma anche questo era previsto” e si ritiene speranzosa. Un’idea in divenire, dunque, poiché si pensa già a prossimi eventi simili. ComediArting, infatti, è già nota per aver avviato eventi di promozione culturale contemporanea in altre piccole province come Grosseto.

Il percorso della mostra parte da un breve excursus temporale sulla vita del pittore per arrivare all’esposizione vera e propria suddivisa in tre sezioni: La Suite Des Saltimbanque, serie di quattordici tavole in puntasecca ed acquatinta edita da Vollard nel 1913 ed ispirata al mondo del circo; il Tricorno, ventisei disegni per i costumi e sei illustrazioni di particolari per il decoro, ispirati al balletto russo e risalenti al soggiorno parigino e i Venti poemi di Gongora, quarantuno illustrazioni che Picasso fece in onore del poeta spagnolo Louis de Gongora da egli amato tanto da ricopiarne le opere ed arricchirle con illustrazioni aUnknown piena pagina, ispirate al mondo femminile. Ad arricchire il percorso troviamo le ceramiche risalenti al ventennio che va dal 1947 agli anni Sessanta e realizzate durante il soggiorno nel sud della Francia a Vallauris. La piccola sezione, invece, intitolata Picasso in the cube è un’ istallazione virtuale in cui è possibile vedere tre video inerenti tre celebri dipinti dell’artista.

Non resta che aspettare il prossimo evento e tenere d’occhio la crescita di un territorio ricco di storia come quello siciliano.

Manuela Lombardo

 

Foto courtesy:

http://www.nuovosoldo.it

http://www.iotiinvito.it

http://www.picassoelesuepassioni@comediarting.com

http://www.beniculturali.it

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...