10 Domande a Jolanda La Piana

iolanda-la-piana-foto.1024x1024

Negli ultimi anni il “mondo virtuale” non è più visto come un nemico oscuro ma diviene quotidianamente occasione di confronto, scambio e perché no: vendite all’asta. Di questo successo ci parla Jolanda La Piana: responsabile della filiale italiana di Auctionata, la piattaforma di aste on-line con sede a Berlino.

 

Come si è avvicinata al mondo delle case d’asta on-line?

Sono sempre stata appassionata di tecnologia e innovazione. Avendo anche un background in studi economici ho deciso di trasferirmi a Berlino, città attualmente al centro della scena europea delle start-up. Dopo aver acquisito esperienza in altre start-up, sono entrata in Auctionata e immediatamente sono rimasta affascinata dalla vision dei fondatori. Dal quel momento ho iniziato ad esplorare le potenzialità del mercato italiano, contribuendo attivamente all’apertura dell’ufficio di Auctionata a Roma.

Quali figure professionali concorrono ad Auctionata?

Auctionata non ha rinunciato in nome della virtualità a una delle prerogative prime delle case d’aste: la valutazione degli oggetti d’arte. Per questo si avvale di una rete internazionale di oltre 280 esperti indipendenti di arte, antiquariato e oggetti da collezione. Tutti hanno alle spalle lunghe carriere come collezionisti, commercianti o esperti nei loro rispettivi campi e vi si dedicano costantemente.

Inoltre, per garantire un servizio completo e professionale il nostro team è composto da restauratori e storici d’arte che garantiscono l’originalità delle opere, fotografi e professionisti della comunicazione e marketing per la realizzazione e promozione dei cataloghi, banditori d’asta qualificati responsabili per lo svolgimento delle aste dal vivo, e non ultimo un reparto dedicato alla gestione e consegna degli oggetti acquistati all’asta.

Come si costruisce a livello di comunicazione la credibilità di un’asta on-line?

Fondamentali sono due elementi che hanno permesso di conquistare la fiducia dei clienti: la trasparenza e la sicurezza su Internet. Queste caratteristiche hanno permesso di raggiungere la quota di 100.000 utenti registrati in poco più di 2 anni e di ricevere prestigiosi riconoscimenti come la certificazione German TÜV, a riprova della qualità e riconoscibilità dei servizi offerti. Successi confermati al DLD (Digital Life Design), con il conferimento ad Auctionata del premio come migliore start up tedesca nella categoria “Prospettive”.

A quali settori è maggiormente rivolta l’attenzione dei partecipanti alle aste on-line? Quali sono quelle più seguite e quali ottengono maggiori guadagni?visual-free-valuation

Vediamo che, nel mercato degli oggetti d’arte e da collezione, vi è una grande domanda nel segmento medio di prezzi che finora non era stata sufficientemente soddisfatta. Il nostro modello aziendale basato su una piattaforma puramente digitale di valutazione e messa all’asta risponde egregiamente alle necessità di questi clienti. La maggior parte degli articoli consegnati proviene dalla categoria di beni di lusso, principalmente orologi da polso e gioielli. Sebbene stiamo iniziando a riscuotere successo anche nelle aste dedicate all’arte, soprattutto quella contemporanea e asiatica.


Quali sono le differenze che si riscontrano nelle aste on-line nel nostro paese rispetto all’estero? Come e chi sono gli acquirenti italiani?


Mi sembra che la differenza più grande stia nel diverso modo di fare business degli italiani, molto più tradizionale rispetto a quello che si nota all’estero. In Italia l’utilizzo di nuove tecnologie come internet nel commercio hanno avuto una diffusione minore. Questo approccio critico e di diffidenza porta a non sfruttarne a pieno le potenzialità innovative. Nel senso che gli italiani si basano maggiormente sui rapporti personali e di fiducia, anche quando si parla di affari, quindi sono riluttanti a utilizzare forme di comunicazione online per chiudere una trattativa.

Il mercato italiano è strategicamente un mercato molto interessante per noi. Gli italiani sono noti appassionati d’arte, antiquariato e beni di lusso. Per ora il maggior numero di acquirenti si è registrato tra i collezionisti di orologi, sebbene sia difficile tracciare un profilo tipo per questi.

C’è un limite di prezzo per le opere messe in asta? Ci sono state vendite eclatanti?

3324-001-1Ci sono ovviamente dei limiti dato che trattiamo il commercio di beni di lusso, ma questi variano da categoria a categoria e anche da paese a paese, in quanto vanno considerati costi, tasse ecc. Quindi non si può stabilire un limite valido per tutto.In meno di due anni Auctionata ha già fatto registrare due records: nell’asta dedicata all’arte asiatica del 20 giugno, è stato venduto un raro orologio cinese del tardo XVIII secolo per Euro 3,37 milioni (incluso premio per l’acquirente). Facendo registrare un nuovo record mondiale per un’opera d’arte asiatica, venduta in un’asta online. Precedentemente Auctionata aveva già registrato il suo primo successo battendo il record esistente per un’opera d’arte venduta in un’asta online con l’opera “Reclining Woman” di Egon Schiele, aggiudicata per 1,8 milioni di euro.

Come viene colmato il fattore emotivo legato all’evento asta che nell’approccio on-line può venire a mancare?

Prima di tutto, lo spirito di competizione viene fuori nelle nostre aste live streaming cosi come in quelle tradizionali. Forse l’elemento che suscita più interesse e accresce il richiamo di un’asta in live streaming è proprio il gusto per il rischio tipico di chi è propenso al rischio e ama scommettere. Inoltre la sorpresa generata dall’improvvisa partecipazione di un concorrente che non si conosce e magari proviene dall’altra parte del mondo aumenta quell’indeterminatezza del risultato finale che crea l’adrenalina in uno scommettitore tipo. Proprio per non perdere la tensione creata da questa curiosità sono sempre visibili i nomi degli offerenti- tra l’altro affiancati da una bandiera che indica la località di provenienza- e il numero complessivo degli utenti che stanno attivamente partecipando all’asta.

In secondo luogo, penso che la mente umana è fondamentalmente creativa e ha abbastanza fantasia per vivere una vera emozione anche in un’asta in diretta streaming. Basti pensare che senza questa capacità di astrazione, neanche i videogames o films riuscirebbero nel loro intento di coinvolgere lo spettatore. Ciò dimostra che la partecipazione dal vivo non è un fattore determinante per trasmettere emozioni attraverso un “mezzo” virtuale.

Parliamo di legislazione: come viene tutelato l’acquirente dalla virtualità del web rispetto ad aspetti quali: garanzie di autentiche, opere sottoposte a vincoli, ecc..?

Forniamo 20 anni di garanzia su tutti gli articoli acquistati sulla nostra piattaforma. Per questo mettiamo in vendita solo gli oggetti che sono prima stati verificati dai nostri esperti. Per garantire l’autenticità delle opere d’arte abbiamo un dipartimento che verifica sempre l’originalità dei certificati che riceviamo e se necessario prende contatti con fondazioni, archivi e massimi esperti di ogni artista per ottenere tutti i documenti necessari laddove ci siano dubbi sull’originalità dell’opera. Per quanto riguarda poi le opere sottoposte a vincoli, esportiamo solo beni per i quali è stato rilasciato l’attestato di libera circolazione emesso dalle autorità competenti.

Dalla nascita di Auctionata quali sono stati i cambiamenti in corso d’opera?

Dal lancio delle aste live streaming nel maggio 2013, Auctionata è cresciuta notevolmente e con successo si è posizionata tra i leader globali per le aste online di arte, antiquariato e collezionismo di lusso. La società oltre ad aver ampliato la sede centrale di Berlino, ha anche aperto uffici a New York, Roma, Madrid, Zurigo e Londra. Inoltre, abbiamo lanciato nuove aste, come quelle delle auto d’epoca e dei vini. Soprattutto abbiamo puntato ad un continuo sviluppo tecnologico introducendo una nuova App e rafforzando la sicurezza della nostra tecnologia. Cosi i nostri clienti hanno la libertà di godere dell’esperienza di un asta online senza rischi. auctionata2

A cosa è dovuta l’accresciuta fortuna delle aste on-line? Forse per la possibilità di fruire di un’arte accessibile a tutti?

Penso che il nostro successo dipenda dall’aver concesso la possibilità di partecipare alle aste ad un pubblico più ampio rispetto a quello delle aste tradizionali. Auctionata ha superato i confini geografici annullando le distanze fisiche per i clienti che non possono permettersi di raggiungere New York solo per partecipare ad un’asta, ma anche confini sociali, nel senso che aste al giorno d’oggi sono meno esclusive. Anche in questo senso, Auctionata è stato davvero rivoluzionaria. I clienti ci apprezzano in quanto casa d’aste di accesso semplice e veloce, che vende a un pubblico globale.

Mita Papi

Photo courtesy:

https://auctionata.com/intl

https://www.xing.com/profile/Iolanda_LaPiana

http://www.handelsblatt.com/panorama/kultur-kunstmarkt/auctionata-sensationeller-schiele-fund/7899384.html

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...