Domenico Filipponi e la figura dell’Art Advisor

domenico-filipponi

Domenico Filipponi è a capo del servizio di Art Advisory del gruppo Unicredit Italia. Lo abbiamo intervistato in occasione del suo intervento al Master in Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali sulla figura dell’Art Advisor, private banker specializzato nella consulenza dei patrimoni artistici e in grado di offrire servizi quali la valutazione di un’opera d’arte, la compravendita, la consulenza assicurativa e tecnico-logistica.

In cosa consiste il lavoro di Art Advisor?

Il mio lavoro consiste nel rendere consapevole il cliente rispetto agli acquisti che vorrebbe effettuare, o che ha già effettuato, in ambito artistico. Per farlo mi avvalgo della consulenza di diversi specialisti del settore – dal perito d’arte all’assicuratore o al trasportatore – dal momento che non posso essere io stesso esperto in ogni ambito. Quindi ciò che offro al cliente è questo: la mia preparazione e una rete di conoscenze professionali.

Quando consiglia al cliente di acquistare un’opera e quando lo sconsiglia?

Lo consiglio quando l’acquisto è mosso da una passione e da un interesse reale del cliente, mai quando è visto come un mero investimento. Il mercato dell’arte non è paragonabile al mercato azionario: se l’unico obiettivo del cliente è un ritorno in termini di denaro è meglio che si occupi di azionariato, più che di arte.

L’Art & Finance Report del 2014 ha registrato un incremento della richiesta da parte dei clienti delle banche di servizi di consulenza relativi all’arte; stando alla sua esperienza professionale e personale, si sente di confermare questo trend per il 2015?

Assolutamente si, il trend è in crescita. Il report mette in luce solo l’ultimo di una lunga serie di anni consecutivi che hanno visto aumentare la domanda di questo tipo di servizio.

A questo proposito Unicredit ha deciso di internalizzare il servizio di Art Advisory, differenziandosi dalle altre banche che si avvalgono di consulenti esterni. Quali sono i vantaggi?

Questa mossa ha giovato all’efficienza della consulenza. Mi spiego meglio: un Art Advisor interno può relazionarsi con i colleghi che prestano altri servizi, come quello immobiliare o azionario, ed avere una visione completa e dettagliata di tutti gli asset che compongono il patrimonio del cliente. Il servizio offerto al cliente è quindi una consulenza a 360°. Un consulente esterno, al contrario, dispone di una rosa di informazioni più ridotta e il suo giudizio è meno completo e personalizzato.

Come si è modificata negli ultimi anni la figura dell’Art Advisor in Italia?

Non parlerei di modifiche, dal momento che è una figura professionale che si sta ancora consolidando. È in una fase di assestamento, più che di cambiamento. L’unico cambiamento che mi sento di osservare è al più nell’atteggiamento del cliente, che richiede una consulenza sempre più specializzata.

Poiché non esiste un percorso accademico mirato per il ruolo di art advisor, lei quali studi consiglia di seguire?

Sarebbe bene avere alle spalle una formazione storico-artistica. Ma quello che consiglio più di tutto è la pratica. Lavorare nel settore è il modo migliore per acquisire quel tipo di esperienza e di consapevolezza necessari per prestare servizi di consulenza dell’arte. E per meritarsi la fiducia dei clienti.

Lei invece quali studi ha conseguito?

Io sono un francesista. Ho alle spalle un percorso accademico a metà tra la letteratura e l’arte. Dopo aver terminato l’università ho lavorato in uno studio di consulenza d’arte, dove ero addetto alla compilazione del database. Questo tipo di attività mi ha appassionato, tanto che ho deciso di rimanere nel settore artistico lavorando prima per il Giornale dell’Arte – nella sezione gallerie, aste e antiquari – e poi per Christie’s.

Consiglierebbe a noi giovani questo sbocco lavorativo?

Sì, ma con una precisazione: l’Art Advisor è un lavoro di metà carriera, che si raggiunge dopo aver maturato diversi anni di esperienza nel settore. Non lo si deve vedere come un approdo post formazione.

Chiara Mariotti

Courtesy of: www.italy24.ilsole24ore.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...