Statements 2015 ad Art Basel, opere d’arte di grandissima qualità e valore culturale

“Art Basel 2015, la più bella esperienza di sempre”, così commenta la Galerie Gregor Steiger che quest’anno ha presentato le opere di Nicolas Party, giovane artista svizzero. La fiera di arte moderna e contemporanea per eccellenza si è appena svolta a Basilea (18 – 21 Giugno), e per le gallerie di Statements è stato un grande successo. In questa sezione le gallerie hanno presentato le opere di giovani artisti emergenti. Su sedici gallerie, otto hanno sede in Europa.

Tra i progetti più interessanti ritroviamo l’opera “Concrete” (€55mila), di  Kasper Akohøj, artista danese nato a Copenaghen nel 1976.  “Akohøj rivisita e rende omaggio ad un grande architetto modernista, Joao Vilanova Artigas, fondatore della scuola brasiliana di architettura conosciuta come Escola Paulista, la quale lavora sul rapporto tra architettura e società”, ci racconta la Ellen de Bruijne Projects (Amsterdam, Olanda) che rappresenta Akohøj. “L’architetto Artigas utilizzava moltissimo il cemento poiché credeva che questo materiale fosse lo strumento perfetto, atto alla costruzione della città moderna”. Sulle sue orme Kasper Akohøj  crea un’unica opera concettuale composta da sette blocchi di cemento dalle superfici ruvide ed irregolari, sottolineando quindi la potenza latente del materiale.

ARTBASEL2015_SSC_09_040

Sono europei, inoltre, i due artisti che quest’anno hanno vinto il Baloise Art Prize, il premio di  CHF 30mila, che consiste nell’acquisizione, da parte del Baloise Group, delle opere dei vincitori, che vengono successivamente donate a due musei europei, quest’anno sono il Museum für Moderne Kunst di Francoforte e il Mudam di Lussemburgo.

I vincitori di questo premio sono il francese Mathieu Kleyebe Abbonnenc rappresentato dalla galleria parigina Marcelle Alix, e Beatrice Gibson promossa dalla Laura Barlett Gallery di Londra. Il primo  presenta un progetto fotografico che analizza le statue che hanno sede nella Guyana francese e che rappresentano Victor Schoelcher, funzionario coloniale francese visto come liberatore degli schiavi. La seconda, invece, propone un video concettuale di 12 minuti in cui riflette sui conflitti culturali e sociali attraverso un linguaggio molto particolare che fa rifermento all’arte fluxus e alla musica sperimentale. “Siamo soddisfatti del fatto che un video concettuale abbia vinto il Baloise Art Prize” dice Laura Barlett Galley “ poiché viene reso omaggio a una modalità artistica, ovvero la video arte, che spesso nel mercato viene poco valorizzata”.

ARTBASEL2015_SSC_07_086

Tra le altre gallerie europee in Statements ritroviamo per esempio Chert  da Berlino con il lavoro dell’artista inglese Kasia Fudakowski, oppure la galleria tedesca Kraupa-Tuskany Zeidler con il newyorkese Avery Singer o ancora la galleria Société che espone le opere della giovanissima Bunny Rogers originaria di Houston, Texas.

Ma è l’opera site specific dell’artista Raphael Hefti  che ha riscosso un grande successo da parte del pubblico, che con molta curiosità si fermava ad osservare con attenzione l’istallazione. L’artista svizzero, proposto dalla galleria di Zurigo RaebervonStenglin, riflette sul rapporto tra arte, industria e tecnologia presentando un macchinario di alta precisione, che smaterializza blocchi di alluminio attraverso un processo di fresatura. Accanto al macchinario, due schermi mostravano, da due punti di vista differenti, il procedimento da vicino.

ARTBASEL2015_SSC_07_093

Statements, quindi, si è dimostrata anche quest’anno una sezione molto ricca di opere e di progetti di artisti di altissima qualità, che devono essere tenuti d’occhio per il futuro.

 

Marta Raimondi

https://www.artbasel.com/en/Press/BS-Statements

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...