LA FOTOGRAFIA AD ART BASEL

Nella 45esima edizione di Art Basel la fotografia è sempre più presente. Per i fotografi la galleria è sempre più il luogo naturale del loro lavoro e diventa il mezzo di fruizione di questa forma d’arte.
All’interno della fiera si possono trovare differenti approcci al mezzo fotografico come la tecnica di stampa, l’uso della prospettiva o
il motivo che si cela dietro lo scatto .
Art Basel 2014 non è stata solo la vetrina dei grandi maestri della fotografia ma anche un trampolino di lancio per giovani artisti alle prese ancora con il primo mercato. Un esempio è quello del giovane artista russo Tim Parchikov alla sua prima esperienza ad Art Basel, esposto dalla galleria Juana De Aizpuru con una serie scattata in Israele e non ancora terminata intitolata “Untitled”(prezzo intorno ai 7.500 $). Sempre giovane ma ormai affermato anche sul secondo mercato è il fotografo Ryan McGinley, esposto dalla galleria newyorkese Team, che propone a Basilea l’artista americano con una nuova serie di foto intitolata“Night sky” (prezzi intorno ai 20.000$), mentre la galleria Edwynk Houk di Chicago espone un’unica opera di Abelardo Morell “Camera obscura Piazzetta S.Marco” venduta a 14.000$. Un altro artista top rappresentato dalla galleria de Alvear è lo spagnolo Santiago Sierra che presenta due progetti di denuncia sociale: “The corridor of people’s house” in cui include anche foto d’archivio e “House in mud” (price range 6.000-48.000€). Serra era presente in diverse gallerie e anche nella mostra “14 Rooms”, dedicata alla performance art. Anche la galleria italiana Massimo Minini espone fotografie di archivio con Roger Bailen (prezzi sui 4.000€) e altri due fotografi quali Mimmo Jodice con una serie unica di foto intitolate “Anamnesi” (venduta ad una fondazione ad un prezzo che si aggira sui 50.000€), e David Maltkovic, che espone un collage fotografico (venduto a 16.000€). Diverse gallerie rimangono fedeli ad alcuni artisti presentati nelle precedenti edizioni, tra cui la svizzera Mai 36 che propone una serie limitata di scatti del grande maestro Mapplethorpe (venduta a privati per un price range che va dai 9.000 ai 60.000 $). Infine, presente in fiera anche la serie di scatti del giapponese  Morimura Yasumasa che espone l’opera “Self-portrait/after Marilyn Monroe” in due versioni, una presente nella sezione Unlimited con la galleria Luhring Augustine, l’altra riproposta con la galleria Shugo Arts insieme all’opera “self-portrait as Marcel Duchamp” entrambe ancora disponibili, ma oggetto di interesse di diversi privati (price range 8.000-81.000€).

Marilù Manta

Santiago Sierra- House in mudMorimura Yasumasa- Self-portrait/after Marilyn MonroeRobert Mapplethorpe

Dai grandi maestri ai giovani emergenti, la fotografia ad Art Basel 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...