IL BRASILE AL CENTRO DELL’ATTENZIONE AD ARTBASEL 2014

Il mercato dell’arte brasiliana è sempre più forte e anche alla 45esima edizione di Art Basel, che si è svolta a Basilea dal 19 al 22 giugno, ha dimostrato la sua energia. Quattro erano le gallerie a rappresentare il Brasile:

A Gentil Carioca, con sede a Rio De Janeiro, ha cambiato esposizione ogni due giorni mettendo in risalto l’artista Jòse Bento e la sua opera, venduta attorno ai 20.000 euro. Accanto a lui, le performance di Laura Lima, che hanno avuto unenorme successo registrando il “sold out”.

Galeria Luisa Strina e la Galeria Fortes Vilaça hanno portato numerosi artisti brasiliani, dai più conosciuti come Fernanda Gomes ad altri emergenti, che hanno avuto un veloce assorbimento da parte del mercato internazionale. I lavoridi Erika Verzutti esposti dalla Galeria Fortes Vilarça, che ha partecipato anche all’edizione di Art Basel Miami Beach, sono stati venduti tutti con un range di prezzo dai 10.000 ai 16.000 dollari, acquistati principalmente da collezionisti europei.

Galeria Raquel Arnaud ha scelto un approccio diverso presentando uno stand monografico dedicato a Waltercio Caldas per il suo primo anno ad Art Basel a Basilea. Si tratta di un artista di grande fama in America Latina e che sta iniziandoad essere apprezzato anche dal mercato europeo, infatti una sua opera è entrata a far parte della Deutche Bank Foundation.

Tra tutte le gallerie brasiliane ed estere che hanno portato artisti brasiliani, c’è stata una conferma nelle crescite del volume delle vendite. Artisti come Anna Maria Maiolino, Mateo Lopez, Beatriz Milhazes ed Hélio Oiticica esprimono con i loro lavori una storia passata; narrano un paese e la sue radici culturali che cominciano ad essere percepiti da tutto il mondo. Infatti le loro quotazioni sono sempre più in crescita fino ad arrivare a cifre superiori al milione di dollari per Lygia Clark, Beatriz Milhazes e Adriana Varejão. Di quest’ultima, artista hot del momento, la galleria Lehmann Maupin ha venduto tre dipinti circolari al prezzo di 250.000 dollari.

Il ritratto del mondo dell’arte brasiliana è sostenuto da un mercato locale forte, alimentato dal legame che unisce i sud americani alla loro terra e alla loro storia. Ma lo sviluppo, secondo i galleristi, non è solo un trend del momento. È una riscoperta della storia dell’arte brasiliana, una scelta curatoriale che perdurerà per molto tempo ancora. 

Potete scaricare il report completo qui

Elisa Massignan

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...