Basilea, Art Feature riscopre lavori inediti

 

Time Memory 13  S. Ohtake Take Ninagawa Gallery- Art Feature Basel 2014

Le 24 gallerie protagoniste della quinta edizione di Art Feature, che si è svolta a Basilea all’interno di Art Basel dal 19 al 22 giugno 2014, hanno dato l’opportunità ai visitatori di conoscere lavori inediti di artisti affermati di generazioni  diverse.  La scelta delle opere, sia storiche che contemporanee, rientra in un percorso tematico curato dai galleristi per valorizzare l’artista rappresentato a livello internazionale.

Di quest’avviso è Laura Chiari, direttrice della galleria Lorcan O’Neill di Roma, che ha proposto i lavori di Luigi Ontani secondo un ordine cronologico: dai primi film in super 8 del 1969 alle sculture in ceramica realizzate un mese fa. I lavori di Ontani hanno risvegliato interesse in molti collezionisti e curatori museali, in particolare svizzeri e italiani. Il prezzo delle opere variava da 15.000 a 120.000 €.

Molto soddisfatto anche Nikolaus Oberhuber della Galleria KOW di Berlino, che ha scelto di rappresentare Santiago Sierra. La scultura minimalista “Cubic container”(1990), l’opera più apprezzata del suo stand, è stata venduta per 75.000 €. Il price range delle opere si attestava fra 5.000 e 75.000 €. Santiago Sierra era esposto anche in altri stand della fiera e una sua performance era parte della mostra “14 rooms”, dedicata alla “live art”.

Ottimi affari anche per la Take Ninagawa di Tokyo, che si è concentrata sui lavori di Shinro Ohtake, in particolare su “Time Memory”(2012 e 2013). Ciascuna opera della serie è stata venduta per 280.000 € (70×100 cm) mentre l’opera più costosa “Time Memory 13” (300x210x11,5 cm) per oltre 1 milione di €.

Sylvia Kouvali della Galleria Rodeo di Istanbul, ha scelto di rappresentare la giovane Haris Epaminonda, la cui installazione Volume II (2009) è valutata 300.000 €. Benché soddisfatta degli incontri di Basilea, la Kouvali considera di pari importanza tutte le fiere d’arte cui partecipa.

La Galleria Marc Foxx di Los Angeles, che ha presentato i lavori Alessandro Pessoli, ha stretto rapporti sia con numerosi collezionisti privati che con una fondazione milanese. Notevole l’affluenza di visitatori nello stand attratti sia da “figura che si vergogna” (2014) forno in ceramica, rame e acciaio, sia dalla serie di ritratti (2013-2014) acquistabili singolarmente per 12.000 $.

Arman Lam, il gallerista della Hanart TZ Gallery di Hong Kong si ritiene molto soddisfatto da quest’edizione. Le pitture della serie “Bird’s eye view” (2013) di Qiu Zhijie sono state vendute per 60.000€ ciascuna.

La galleria Bugada e Cargnel di Parigi, si è focalizzata sulla produzione degli anni ’60 di Julio Le Parc, in mostra anche all’interno di Art Unlimited. Installazioni di opere luminose e in movimento hanno suscitato l’interesse di fondazioni e di collezionisti privati. Il price range varia da 390.000 € a 770.000 €. Anche per loro questa edizione è stata un vero successo.

Il report completo si trova qui

Camilla Celona

 

“Time Memory 13”  S. Ohtake Take Ninagawa Gallery- Art Basel 2014

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...