Perché arte e management vanno di pari passo

L’arte paga. L’arte nutre. Con l’arte e la cultura si può fare business.

E’ necessario muoversi con questi presupposti e accantonare l’idea che la cultura non possa portare anche ricchezza. Spesso si pensa che associare il denaro, considerato strumento poco nobile, e l’arte, significhi svilire la seconda; al contrario dare il giusto peso alla parte economica della gestione della cultura significa darle il rilievo che merita nella società.

L’arte suscita sentimenti profondi, dà sollievo all’animo, incuriosisce o infastidisce, ma non peggiora mai chi la sperimenta, lo migliora sempre.

Come possiamo continuare a nutrirci di arte per crescere se non decidiamo di nutrirla? E’ pertanto opportuno, nei nostri tempi di esperienze veloci, soffermarci a sviluppare un sistema nuovo per dare i mezzi necessari all’arte e alla cultura e per farle crescere in armonia con la società affinché possano essere parte integrante dello sviluppo dell’ individuo.

Tutto ciò sarà possibile solo con una gestione attenta e innovativa dei nostri Beni Culturali.

 

One thought on “Perché arte e management vanno di pari passo

  1. Pingback: GIULIA BISOGNI | Master economia e management dell'arte e dei beni culturali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...