PERCHE’ ARTE E MANAGEMENT VANNO DI PARI PASSO

Il potere dell’arte è sempre stato individuato nella bellezza, nella fascinazione, nella libertà, nella fruizione estetica dell’opera come espressione, da un lato di valori condivisi e dall’altro del pensiero dell’artista. Nella società contemporanea l’arte ha ancora questi significati intrinseci ma ha anche acquistato un potere economico sempre più importante, tanto che attorno alle opere e agli artisti si è creato un sistema in grado di muovere grandi somme di denaro. Questo vale in grande misura per l’arte contemporanea, che è ormai un vero e proprio status symbol, ma anche per quella antica e moderna. Dovrebbero essere soprattutto le istituzioni culturali, sia pubbliche che private, a cogliere il legame fondamentale che si è venuto a creare tra arte, economia e marketing, cercando di affiancare alle tradizionali attività di tutela e di conservazione anche operazioni volte maggiormente alla promozione e alla valorizzazione del patrimonio artistico. Tutto questo permetterebbe di aumentarne il valore in termini di crescita non solo culturale ma anche economica per la comunità che in esso si rispecchia. È quindi necessario sfatare il pregiudizio che arte e management non possano essere strumenti complementari e che specialisti di entrambe le discipline non possano collaborare e dialogare in modo proficuo alla divulgazione della cultura e al progresso del “sistema dell’arte”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...