31 d’ATALAIA: quando un’impresa creativa nasce da un blog

31 d'Atalaia_ Lisboa

31 d’ATALAIA: un collettivo di artisti e fashion designers che prende nome dall’indirizzo del loro atelier (Rua d’Atalaia 31, Lisbona) e che pensa una nuova relazione tra processo di produzione, oggetto finale e cliente. Nato come un blog nel quale stilisti creativi lisboeti si scambiavano idee, diventa poi un’associazione, una factory creativa, una vetrina su strada (loja in portoghese) in cui ritrovarsi e dove vendere le ultime creazioni, insomma una vera e propria impresa culturale.

Projecto 10/10 è solo uno dei progetti di abbigliamento creativo promossi dall’associazione 31 d’Atalaia. In ogni edizione vengono scelti 10 prototipi che possono essere riprodotti fino a 10 volte, in diverse taglie e colori. L’etichetta di ogni pezzo identifica chi ha partecipato alla sua produzione,  le ore di lavoro, il materiale utilizzato e il numero di serie.

atelier

Già solo l’etichetta è un vero e proprio progetto-reportage che racconta la storia di quella maglia, giaccia, camicia o sciarpa specifica. Ciascun membro del Collectivo 10/10 (Ana Sargento, Graziela Sousa, Maria Helena Redondo, Nuno Nogueira e Ronald Burchi) si è identificato dandosi un segno comunicando, così, al cliente quello che è stato il suo contributo creativo alla realizzazione del prodotto.

pezzo 10/10

etichetta 10/10

L’etichetta come un passaporto dell’oggetto che indica tutte le generalità dell’articolo: nome, numero di serie, edizione, materiale, tempo di produzione suddiviso nelle fasi di design, modello, taglio, cucitura, confezione, per arrivare al tempo totale di produzione quindi al prezzo di vendita. Un semplice foglio di carta a righe, uno straordinario esempio di marketing aziendale. Sapiente semplicità, che da sempre contraddistingue il popolo portoghese e che riesce a tenere insieme tradizione e innovazione in un mix effervescente di contemporaneità: dal salvabuco dell’etichetta (che ci rimanda all’immaginario delle scuole elementari), alla tipica forma del bacalhau delle presine da cucina d’autore.

bacalhau

In questo modo, il Projecto 10/10 si propone di ridurre la distanza tra consumatori e creatori, dando identità e tracciabilità a tutte le fasi del lavoro, garantendo la qualità e l’unicità di ogni pezzo. Carta vincente dell’iniziativa è certamente la composizione multidisciplinare e trasversale del gruppo: due stiliste, una illustratrice, un architetto, un ballerino, che mettono insieme moda+architettura, forma+colore, geometria+corpo.

Uno spazio dinamico aperto a tutti, un’associazione artistica con l’obiettivo di stimolare la pratica delle arti manuali, un gruppo di ragazzi creativi pronti e contenti di condividere il proprio saper fare artigianale organizzando workshops e corsi di taglio, cucito, carta modello, tricot, uncinetto, teoria del colore, riciclo di T-shirt nel cuore del Bairro Alto, pieno centro della capitale portoghese.

31 d’Atalaia: un blog, una piattaforma, un negozio.

Rua da Atalaia31, Lisbona PT.

LEI rua atalaia

LUI rua atalaia

by valentina toscano
foto: courtesy 31 d’Atalaia

One thought on “31 d’ATALAIA: quando un’impresa creativa nasce da un blog

  1. Pingback: IMPRESA CULTURALE | Master economia e management dell'arte e dei beni culturali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...