Tra le risaie della Lomellina un prezioso gioiello: Il Battistero di San Giovanni Battista

Difficile da raggiungere, nessuna indicazione stradale segnala la sua presenza. Il Battistero di Giovanni Battista a Velezzo Lomellina è uno dei luoghi più antichi della Lomellina, forse il primo centro cristiano di questa terra; a soli 45 km da Pavia e poco distante dal borgo medioevale di Lomello. Ogni volta che percorro la stretta strada di campagna che da Lomello porta a Velezzo Lomellina rimango affascinata da questo monumento romanico di grande importanza storico archeologica, incorniciato tra il cielo azzurro e le verdi risaie.

L’edificio di forma circolare, alto otto metri e con diametro di cinque metri e mezzo, presenta un piccolo protiro di forma rettangolare sul lato occidentale. È il caratteristico motivo a spina di pesce, realizzato con mattoni romani e pietre di altra origine, a rendere questo edificio di culto unico nel suo genere. Tale motivo ricorre infatti in Europa solamente in altre otto costruzioni di età romanica, delle quali solo una si trova in Italia settentrionale: l’abside dei Santi Felice e Fortunato di Vicenza. Il Battistero di Velezzo costituisce quindi un archetipo  di tal genere di decorazione edile ed è pertanto databile entro il secolo XI.

Velezzo-pieve[1]

Il battistero di Giovanni Battista è di proprietà della Curia Vescovile di Vigevano e purtroppo, ad oggi, non è liberamente accessibile al pubblico. I turisti che giungono alla Pieve di Velezzo possono ammirare il Battistero solo a distanza: una cancellata chiusa impedisce di avvicinarvisi. Un piccolo cartello recita: “Per le chiavi rivolgersi al comune di Velezzo L. nelle ore d’ufficio oppure previo accordo telefonico chiamando 038443072”.

Pieve di Velezzo

Da alcuni anni a questa parte il Comune di Breme è promotore del “Romanico in Lomellina”, unica iniziativa che si propone di far conoscere il Battistero. Ogni ultima domenica del mese da Marzo ad Ottobre i turisti possono scoprire tramite itinerari guidati le eccellenze architettoniche della Lomellina: partendo da Lomello con il Battistero di San Giovanni ad Fontes (V – VII secolo), la Basilica protoromanica di Santa Maria Maggiore (XI secolo) e la Chiesa Romanica di San Michele (XII secolo) , subito dopo i turisti si spostano al Battistero di San Giovanni Battista (XI secolo) ed alla Chiesa di Santa Maria Nascente per concludere il loro itinerario a Breme con la visita della Cripta (X secolo), della Chiesa Maria Assunta (VIII – X secolo) e del Battistero (VIII-X secolo).

ROMANICO-1

Lo scorso anno l’evento organizzato dalla Camera di Commercio di Pavia “Caccia ai tesori della Lomellina”  ha permesso di portare nuovamente in luce e far conoscere ad un pubblico ampio e variegato i castelli, le abbazie, le chiese ed i musei di Frascarolo, Acqualunga, Sartirana, Breme, Lomello e, non da ultimo, il Battistero di Velezzo Lomellina. Si è trattato però soltanto di una iniziativa isolata che non si è ripetuta nel corso dei mesi seguenti offendo così solo a pochi l’opportunità di scoprire le meraviglie di questo territorio.

caccia ai tesori della lomellina

Guardando invece al futuro, il prossimo 7 Settembre alle ore 21.00 alla Pieve di Velezzo si terrà un concerto di musica barocca con una rivisitazione delle “Quattro Stagioni” di Vivaldi. L’augurio è che, in vista dell’Expo del 2015, vengano organizzate un numero crescente di manifestazioni che, oltre a valorizzare la Pieve, possano contribuire a creare un interessante ed articolato itinerario turistico alla scoperta dei beni architettonici della Lomellina.

(Irene Brustia)

(C) http://www.comunebreme.it/index.php?option=com_content&view=article&id=159&Itemid=223
(C) https://www.google.it/search?q=caccia+ai+tesori+della+lomellina&rlz=1C1SVEF_enIT508&um=1&ie=UTF-8&hl=it&tbm=isch&source=og&sa=N&tab=wi&ei=ko0cUr9ip9DhBJ2SgNgJ&biw=1366&bih=624&sei=sI0cUq6KJ6TR4QTF8IAo#facrc=_&imgrc=pvHzXaURamab2M%3A%3BUwZdJA_vpZGlXM%3Bhttp%253A%252F%252Fwww.cacciapassione.com%252Fimages%252Fstories%252Feventi%252Fcaccia%252520ai%252520tesori%252520della%252520lomellina.jpg%3Bhttp%253A%252F%252Fwww.cacciapassione.com%252Feventi-di-caccia%252Fmostre-e-sagre%252F3457-qcaccia-ai-tesori-della-lomellinaq-il-15-aprile-2012.html%3B400%3B395

One thought on “Tra le risaie della Lomellina un prezioso gioiello: Il Battistero di San Giovanni Battista

  1. Pingback: BENI CULTURALI 
& TERRITORIO | Master economia e management dell'arte e dei beni culturali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...