ART BASEL 2013: IL MERCATO APRE ANCHE AI GIOVANI

1

Ad Art Basel passato e presente convivono sino a divenire quasi complementari.

Come in un simposio raffinato di qualità e ricercatezza, anche gli accostamenti più insoliti sembrano non stonare mai.

C’ è di tutto, quando per tutto s’intende la testimonianza della migliore arte mondiale di tutti i tempi. E quel “tutto” è lì per cercare la conferma del signore che ogni cosa governa: il mercato.

Sempre più rivolto ad oriente, quest’ ultimo riflette una domanda di opere artistiche che sembra non arrestarsi.

A Basilea si respira, infatti, un’atmosfera di successo pieno e, al contempo, versatile: ce n’è per qualunque gusto e vocazione, da ogni parte del globo verso le più differenti prospettive.

Come ormai accade da quarantaquattro anni, Art Basel 2013 conquista l’ oro tra le fiere d’ arte contemporanee internazionali. Per offerta, dati di vendita conseguiti e numero di visitatori (circa 70.000 contro i 65.000 dell’ edizione 2012).

Ma, dinnanzi al navigato mare di collezionisti privati ed istituzionali, solidi e storicizzati, è interessante chiedersi come “la fiera delle fiere” si sia rivelata al cospetto dei neofiti, più o meno giovani, dell’ arte.

I visitatori di Art Basel 2013 sono stati tanti ed i volti giovani molti di più di quel che ci si poteva attendere.  “Un aspetto sicuramente rilevante – afferma un rappresentante della galleria inglese Paragon London– che deve, peraltro, essere evidenziato”. “Abbiamo acquisito nuovi clienti grazie alla nostra presenza a Basel. Molti i giovani, i quali, seppur con una sensibilità artistica già matura (per tradizioni familiari acquisite o semplice passione personale), hanno acquistato la loro prima opera”. I dipinti della serie “Untitled from Bed Time Tales for Sleepless Nights” di Chapman sono stati offerti con prezzi che variavano dalle 1.000 sterline (per un singolo dipinto) alle 13.000 sterline (per l’intera seria).

Prezzi accessibili (ed appetibili per acquirenti iniziati) anche alla galleria Massimo Minini di Brescia, la quale conquista il cliente “giovane” con opere fotografiche di Feldman a partire da 800 euro. ” Abbiamo avuto il piacere di conoscere una coppia di giovanissimi clienti (stranieri) al loro primo investimento in arte. E’ una tendenza sempre più diffusa che entusiasma anche noi che rappresentiamo, come intermediari, l’ offerta”, ci confida Valentina Costa.

Il padiglione Statements delle giovani gallerie d’ arte, dal canto suo, rappresenta una sana ventata della stessa tendenza. La galleria Gitlen ha venduto a giovani privati collezionisti le opere di Jessica Jackson Hutchins con prezzi a partire dagli 8.000 dollari mentre da Gaudel de Stampa una delle tele minimaliste di Jonathan Binet è stata riservata per 25.000 dollari a due fratelli trentenni di Norimberga.

Sotto il tetto dell’edificio che ospita Art Statements (progettato dai veterani architetti Herzog & de Meuron), nella sezione Unlimited dedicata alle opere di grandi dimensioni, molte richieste dai giovani investitori sono state le opere fotografiche dell’artista indiana Dayanita Singh, rappresentata dalla galleria Frith Street. Due serie,raffiguranti alcuni dei suoi famosi archivi, sono stati venduti con prezzi dell’ordine di 20-25.000 dollari.

Art_Basel_Kmpass_2013_2

Insomma, Art Basel anche quest’anno è riuscita ad attrarre il mercato, a darne una misura dello stesso, a stupire con le sue proposte. La sua capacità attrattiva nei confronti di un segmento di clientela spesso difficile da conquistare è stata determinante.

E’ un segno chiaro, un elemento su cui riflettere: il mercato dell’ arte contemporanea, oggi, può contare su nuovi attori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...