ArtBasel: la Galleria Massimo Minini punta sui giovani

Partecipare ad ArtBasel è un onore e per la Galleria Massimo Minini di Brescia è anche un orgoglio in quanto nell’anno del suo quarantesimo anniversario, festeggia anche la trentasettesima presenza consecutiva alla fiera d’arte più importante del mondo.

ArtBasel è il momento topico dell’anno per la presentazione, a livello internazionale, delle opere che gli artisti hanno creato durante la loro carriera, la stagione e soprattutto delle opere che sono state preparate appositamente per la fiera, come ad esempio quella di Anish Kapoor, “Untitled 2013” (950 mila euro) che è sicuramente l’opera che ha attratto il maggior numero di visitatori allo stand di Massimo Minini grazie anche alla sua imponenza (149x149x32). ArtBasel è un evento mondiale e quindi importante sia per la galleria che per gli artisti da essa rappresentati tanto che può essere considerata più efficace di una mostra in sede.

Un artista che, dopo essersi ritirato in passato per dieci anni dalla scena artistica, dagli ultimi due anni riscuote molto successo è Hans Peter Feldmann; grazie alla sua ironia prende in giro il mercato dell’arte e l’arte stessa e lo fa utilizzando immagini prese dai mass-media come cartoline, poster, magazine o comunque immagini legate ad una dimensione degli anni Settanta, che egli produce in numero illimitato, non firmandole e non datandole, ma sta proprio in questo la peculiarità del suo lavoro. Il prezzo delle sue opere varia molto, da quelle più economiche come le banconote da dieci pounds e un dollaro dove rispettivamente la Regina e George Washington sono ritratti con l’aggiunta di un naso rosso (800 euro), sia opere più grandi e complesse che possono arrivare anche a 250 mila euro.

reginadollaro

Nuovi lavori per Vanessa Beecroft, si tratta di tre sculture realizzate in marmo (120 mila euro l’una), che si differenziano parecchio dalla linea artistica che la resa conosciuta che si può definire arte vivente.

Non mancano ad ArtBasel 2013, nello stand della Galleria Massimo Minini, artisti emergenti e nuove collaborazioni: “Abbiamo voluto puntare sui giovani” afferma Valentina Costa.

In primo piano David Maljikovic (artista croato nato nel 1973) le cui opere sono state vendute già nei primi giorni.

Molto apprezzata Haris Epaminonda (1980) , della quale sono state proposte alcune delle sue polaroid già presentate a Documenta l’anno scorso (2-15 mila euro).

Infine Monica Bonvicini (artista italiana nata nel 1965) con la quale, la Galleria Massimo Minini ha appena intrapreso una collaborazione stabile che si suggellerà con la mostra personale dell’artista nel settembre 2013. In fiera era presente una sua scala esposta anche alla Biennale di Venezia 2012 (60 mila euro).

MonicaBonvicini_15steps_5

Per la Galleria Massimo Minini di Brescia questa edizione di ArtBasel si è conclusa nel migliore dei modi sia per la continua collaborazione a livello europeo e mondiale con collezionisti francesi, inglesi, tedeschi, spagnoli e sudamericani, ma è stata anche una buona occasione per entrare in contatto con un nuovo pubblico rappresentato da clienti asiatici, con i quali sperano di collaborare in futuro.

Giulia Pasinetti

Galleria Massimo Minini
Via Apollonio, 68
25128 Brescia
Tel. 030 38 30 34
Fax. 030 30 46 38
info@galleriaminini.it

Photo © SimonLee Gallery; © 2011 Hans-Peter Feldmann / Courtesy of Serpentine Gallery; © iLight project s.a.s.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...