Curiosità record a lezione di fotografia

Richard Prince, Untitled Cowboys

Richard Prince, Untitled Cowboys

New York, 2004. Alla Phillips de Pury & Company un’incredula Marion Lambert osserva il banditore aggiudicare all’asta la sua collezione fotografica – comprendente 180 scatti di artisti eccelsi tra i quali anche Andreas Gursky, Gerhard Richter, Bernd e Hilla Becher, Thomas Struth, Man Ray, Nan Goldin e Richard Prince con Untitled Cowboys – per circa 10 milioni di dollari, tre volte tanto la stima iniziale. Il motivo? La sala è inaspettatamente gremita di galleristi provenienti non tanto dal mondo della fotografia, quanto da quello dell’arte contemporanea. La lotta al rialzo e alla difesa dei propri artisti assume dimensioni sorprendenti.

Edward Steichen, The Pond Moonlight

Edward Steichen, The Pond Moonlight, 1904

Di nuovo New York, 2006. Sotheby’s. Il martello cade inesorabile aggiudicando in asta per 2.6 milioni di dollari – al netto del buyer’s premiumThe pond moonlight. Scattata da Edward Steichen nel 1904 a Mamaroneck, nella contea di Westchester, rappresenta un piccolo lago in cui un severo gruppo di alberi scuri si rispecchia creando un gioco di simmetrie quasi astratte. La bellezza del soggetto e la rarità della tecnica utilizzata – applicazione manuale su carta di vari fogli di gomma fotosensibile – non bastano a giustificarne l’elevato scostamento dalla stima iniziale, fissata a 700.000-1 milione di dollari. Perché tale record? Ad immettere quest’opera sul mercato è il Metropolitan Museum of Art di New York, intenzionato a liberarsi di una delle due copie possedute. Ad aumentare esponenzialmente la desiderabilità del pezzo, l’esistenza di un solo altro unico esemplare, proprietà del MoMA.

Billy the Kid

Denver, 2011. Alla Old West Show & Auction appare in sala il leggendario ritratto fotografico di Billy the Kid – sulla strada per Fort Summer, dove poi viene curiosamente ucciso – risalente al lontano 1880. Per il pistolero più ricercato del Far West, una stima di 300.000-400.000 dollari. L’hammer price? Ben 2.3 milioni di dollari. Il motivo? Triplice. Unica foto autentica di Billy the Kid, conservata per 130 anni dalla stessa famiglia, rarissimo esempio di ferrotipo.

Andreas Gursky, Rhein II, 1999

Andreas Gursky, Rhein II, 1999

Ed infine ancora New York, 2011. Christie’s. La stima per Rhein II – enorme fotografia di Andreas Gursky, 1999 – è già altissima, tra i 2.5 e i 3.5 milioni di dollari. Rappresenta un pacifico tratto del fiume Reno, immerso nella profonda quiete di un verde paesaggio solitario. Apparteneva ad un collezionista tedesco che l’aveva a sua volta acquistata presso la Galerie Monika Sprüth a Colonia. La casa d’aste la batte a 4.338.500 dollari. Soggetto atipico per il fotografo tedesco, è l’unica versione presente sul mercato. Le altre cinque della serie sono esposte al MoMA, alla Pinakothek der Moderne di Monaco, alla Tate Modern di Londra e alla Glenstone Collection di Potomac.

(claudia fasolo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...