Museum planning: il caso M9

“Se voglio fare una passeggiata in mezzo all’arte del passato ho Venezia, se voglio vedere una mostra internazionale c’è Palazzo Grassi: vorrei che a Mestre ci fosse quello che non c’è neanche a Venezia.”

M9_Rendering_Vista-della-Piazzetta-del-Museo

Guido Guerzoni, docente di management dei beni culturali all’Università Bocconi, nell’ambito della lezione sulla pianificazione museale del master, ci illustra il progetto M9, un museo, e molto di più, per la città di Mestre.

Nel 2005 la Fondazione Venezia decide di realizzare M9, un nuovo polo culturale per la città di Venezia-Mestre.

Scopo primario dell’azione: la rigenerazione urbana. Sfruttare un’istituzione culturale per garantire lo sviluppo civile, economico e sociale del territorio, attraverso la creazione di uno spazio in centro città, come luogo di dibattito e apprendimento, in grado di fornire alla cittadinanza funzioni (museo, centro espositivo, auditorium, archivio), attività (mostre, incontri, convegni) e servizi.

M9 si ispira al modello museale nordeuropeo: rappresentare la storia sociale, culturale, economica e politica del ’900, utilizzando i medium tipici del XX secolo (fotografie e video) e le nuove tecnologie, per stimolare il senso critico dei visitatori, accostando alle funzioni espositive un vasto programma di attività culturali.

M9_Rendering_Vista-da-via-Brenta-Vecchia

Il progetto prevede la realizzazione del Museo del Novecento, dedicato ai grandi cambiamenti sociali, economici, urbanistici, ambientali e culturali del secolo passato, uno spazio per mostre temporanee che focalizzerà le sue esposizioni su fotografia, radio, cinema, televisione, editoria, design, architettura e altri temi contemporanei, un Auditorium che ospiterà convegni, proiezioni e altri eventi legati a temi di attualità, una Mediateca-Archivio del ’900, servizi al pubblico come bar-caffetteria, ristorante, libreria e uno spazio verde, il tutto in un’area di oltre 8000 mq nel centro di Mestre.

Nel 2010 è stato indetto il concorso per la progettazione di M9, vinto dagli architetti berlinesi Sauerbruch & Hutton. Il 2011 è stato l’anno di avvio del cantiere e l’inaugurazione ufficiale è prevista nel 2015.

Come apparirà M9? Il museo spiegato dagli architetti che lo hanno ideato.

Immagine:
M9, il progetto vincitore. © Sauerbruch & Hutton

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...