perchè arte e management vanno di pari passo: elisabetta chiono

130508_Home_Musei_italiani

Quando si parla di management e marketing dell’arte e dei beni culturali non posso che pensare al concepimento di nuove idee, di un nuovo sfruttamento di musei e spazi comuni, di una fruibilità dell’arte e di una conoscenza che sia rivolta a tutti, che porti all’interazione ed al coinvolgimento, all’abbattimento di barriere, come nel mondo anglosassone.

La prospettiva di una nuova gestione dovrebbe essere portata avanti da nuove generazioni, che però siano consapevoli di quelle che sono le risorse, le potenzialità, le debolezze del nostro Paese, ma che al tempo stesso abbiano avuto la possibilità di approcciarsi e vedere realtà e gestioni straniere. E’ necessario prendere coscienza dell’importanza di coloro che hanno nuove competenze, nuovi atteggiamenti, nuove aperture.

Non è più pensabile di adagiarsi su quelle che sono vecchie concezioni di management e marketing, ma bisogna necessariamente concentrarsi sull’utilizzo di nuove tecnologie ed approcci, coinvolgendo soprattutto le generazioni a venire, consentendo un avvicinamento graduale ed informale al mondo dell’arte, soprattutto museale.

Tutto ciò consentirebbe il nascere di una nuova sensibilità e partecipazione, di un rispetto e di un sentire comune di quello che è il nostro, e non solo, patrimonio artistico e culturale.

Ognuno però, al tempo stesso, deve sentirsi libero di decidere se interessarsi ed interagire con il mondo dell’arte: non sempre è permesso a tutti di avere gli strumenti , la tranquillità di provare e la serenità di scegliere.

Inutile dire che bisogna staccarsi da una gestione sterile, ripetitiva, portata avanti da pochi e rivolta a pochi, in un atteggiamento elitario di chiusura e distanza, soprattutto nel rapporto con giovani e bambini, che vedono il museo non come luogo di condivisione e partecipazione, un luogo “loro”, ma al contrario lo percepiscono e vivono come qualcosa di ancora distante e scomodo.

Management e marketing vanno di pari passo perchè entrambi sono, o forse devono, essere rivolti ad obiettivi di miglioramento culturale e di crescita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...