Perché arte e management vanno di pari passo: Davide Carlo Battaglia

Arte ed economia devono necessariamente andare di pari passo. Infatti, come il settore economico, anche quello artistico nasce per rispondere a bisogni dell’uomo: bisogni di cultura, di ricerca, di studio, talvolta di “ricreazione”. Il mercato dell’arte, tuttavia, ha delle peculiarità: il valore di un’opera non dipende solo dai tradizionali fattori produttivi (capitale, lavoro, mezzi di produzione), ma anche dall’inventiva dell’artista, dal genio. Ciò ci permette di collocare, nella formazione del valore di un bene, l’offerta in una sostanziale posizione di forza rispetto alla domanda. La nuova sfida dell’arte deve essere proprio quella di non perdere il suo ruolo educativo e al contempo di andare incontro alle richieste variegate del mercato; deve cioè mantenere un equilibrio tra produzione e domanda dei collezionisti e del pubblico in generale. È necessario dunque abbandonare l’ipocrisia di considerare l’arte sconnessa all’economia, con il rischio di slegarla anche dalla realtà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...