Perché arte e management vanno di pari passo: Alessandro Cocorullo

mimmo_jodice

Mimmo Jodice

 

«Senza pietre, non c’è arco», risponde Marco Polo a Kublai Khan, dinanzi al ponte di una delle città invisibili del viaggio calviniano. Invisibili come l’intero patrimonio archeologico e storico italiano. I milioni di turisti che ogni anno affollano il nostro territorio sembrano più un macigno che un forziere d’oro. Eppure l’Antico che emerge sotto i piedi è occasione di crescita etica, culturale, economica. C’è bisogno di riorganizzarsi: nuovi metodi di gestione, nuovi investimenti, rivitalizzare un settore dal grande potenziale lavorativo, che può accrescere il nostro prestigio nel mondo; la Cultura come trademark dell’Italia. C’è bisogno di figure professionali che associno competenze umanistiche a capacità di gestione e d’impresa, che siano foriere di nuove idee, che sappiano cogliere le occasioni del mercato. Ripartire dal passato per costruire il presente, mischiando le competenze, senza le vetuste divisioni che spesso hanno reso debole questo settore, laddove invece ogni tassello di sapere è una marcia in più.
«Il ponte non è sostenuto da questa o quella pietra, ma dalla linea dell’arco che esse formano», dice Marco al grande Khan, perché ne colga l’armonia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...